mercoledì 25 maggio 2011


La Fine della Spagna

Ieri la maschera è caduta definitivamente, il WSJ ha messo in discussione la veridicità dei conti pubblici spagnoli e Cristine Lagard ministro delle Finanze Francese, candidata alla Direzione Generale del Fondo Monetario Internazionale, ha apertamente parlato di dafault e di di ristrutturazione del debito Greco.  I titoli di Stati o di Grecia Irlanda e Portogallo sono collassati e i Bonos spagnoli sono ritornati ad uno spread del 2,40% su Bund tedeschi.  L’Italia soffre ma meno, lo spread BTP bund (sempre a 10 anni) e al 1,70%.  La nave Europea è in rapido affondamento, per darvi un’idea venerdì sono stati scambiati solo 8 milioni di euro di titoli di stato portoghesi, il che vuol dire che chi li ha comprati in passato se li tiene e piange le perdite, nessuno li comprerà in futuro se non sarà ristabilita la liquidità del mercato. Ma i politici non si preoccupano di questo, dei segnali univoci che arrivano dagli operatori e che dicono “ se Germania, Francia e Olanda non mettono seriamente mano al portafoglio garantendo il debito dei paesi più deboli qui salta tutto.” La Lagard ha pagato il suo tributo all’elettorato tedesco rilasciando un’intervista ad un giornale berlinese, il messaggio è stato chiaro “lasceremo affondare la Grecia” .
La cosa che mi preoccupa di più è che sempre più traders iniziano a dirmi “ sono più negativo sull’Italia che sulla Spagna”. Sembra che si stia sciogliendo come neve al sole la favola di un’Italia virtuosa sui conti pubblici. Gli operatori iniziano a guardare in controluce i punti di debolezza:
a)troppo debito pubblico;
b)bilancia commerciale in forte passivo;
c)spread di raccolta bancaria in forte aumento;
d) l’annuncio di una manovra finanziaria di 40 miliardi nel 2014 che nessuno crede che l’Italia riuscirà a fare.
Nelle prossime settimane potremmo assistere ad un inizio vendite pesanti dei BTP fino a farci raggiungere il livello dei Bonos spagnoli.  Un disastro per un paese che ha 1,8 trilioni di euro di debito pubblico. E mentre succede questo si trasferiscono due ministeri a Milano ed il premier si preoccupa dei centri sociali. E’ proprio vero che la vita è una questione di punti di vista.
 
LA FINE DELLA SPAGNA !!!!
http://online.wsj.com/article/SB10001424052748704281504576331280001740702.html?mod=WSJEurope_hpp_MIDDLETopStories

  Superbonus


IN GRECIA IN UNA GIORNATA I SOCIALISTI PRIVATIZZANO L'ACQUA, LE TELECOMUNICAZIONI, I PORTI E BANCA PUBBLICA

Attenzione: apre in una nuova finestra.
Come una follia senza fine. Niente altro che questo la dinamica in cui si è messo il governo socialista greco aderendosi mani e piedi al volere ricattatorio della Troika ( bce -fmi- commissione europea). Il governo socialista oggi ha varato la privatizzazione «immediata» della società di telecomunicazione Ote, della banca Hellenic Postbank, dei due maggiori porti del Paese della società dell'acqua. Lo ha detto il portavoce del governo di Atene, George Petalotis alla rete tv nazionale che ha annunciato nuove misure per oltre 6 miliardi di euro volte a ridurre il deficit 2011 al 7,5%. Il nuovo piano prevede un ammontare complessivo di privatizzazioni da 50 miliardi di euro e Petalotis ha ribadito che il governo farà tutto il necessario per il Paese e che il prossimo obiettivo è quello di riportare il deficit sotto il 3% nel 2014. Sempre che prima non esploda la rivoluzione.

Contro la crisi

Consiglio vivamente la lettura dell'articolo Il lavoro sporco dell'agenzie di Rating che ben sintentizza il modus operandi dell'assassinio dell'economia di una nazione.
Barbara

2 commenti:

  1. Mi scuso in anticipo per l'OT...

    Ciao. Mi chiamo Andrea Bovino e sono amministratore del blog http://vivereaorecchio.blogspot.com

    Seguo da tempo il tuo blog e mi chiedevo se possiamo collaborare anche eventualmente con un semplice scambio link in home page. Mi farebbe molto piacere poiché rispetto le tue idee e mi piacciono i contenuti del tuo blog.

    Fammi sapere. Nell'attesa, se vuoi farti un'idea dei contenuti del mio blog, ti invito a farci un salto. Buona giornata

    --
    http://vivereaorecchio.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. ma ben volentieri.....

    Ciao
    Barbara

    RispondiElimina