martedì 18 settembre 2012

Leggo esterefatta il Comunicato di Ouday H. Ramadan (Soso) del 13/9/2012,
sulla Manifestazione del 20 Settembre 2012 a Roma ed apprendo con sommo disgusto del vile boicottaggio contro la stessa. 
A tal proposito, vorrei ricordare come la Siria sia vittima dell'aggressione imperialista come già accaduto ad altri paesi nel recente passato, colpevoli di ostacolare l'espansione militare statunitense. Come non sottolineare il ruolo di sostegno e copertura offerto da quella "società" che seguita a spacciarsi come pacifista a tale progetto imperialista che oggi prevede di "democraticizzare" la Siria?

Ceausescu ad anni di distanza viene discolpato per l'eccidio di Timinsoara mai avvenuto. Addirittura sul forum scintilla rossa si riportano dettagli su come si fosse trattato di un'operazione condotta dai servizi e forze speciali
britanniche ed americane. Peccato che i colpevoli per la messa in scena siano ancora tranquillamente a piede libero e godano di totale credito da spendere nelle prossime "missioni di pace" e rivoluzioni colorate, incensate anche da tutti coloro che hanno impiegato decenni per comprendere le mistificazioni del passato.

Milosevic, sempre professatosi innocente per l'eccidio di Srebenica ha pagato insieme al popolo serbo per atrocità mai commesse. Al contrario, quelle da loro subìte sono occultate in modo certosino dal mondo, autoelettosi moralmente superiore. Lo stesso Grimaldi lo documenta, denunciando anche la complicità di tali squallidi paladini pacifinti. Il Kossovo è diventato un narcostato con servizio fornitura di organi umani annesso. La Ue ha rimosso l'unico eurosenatore che si era interessato di questa orrenda mattanza per il traffico di organi, Dick Marty. Fu allontanato dove non poteva nuocere. Ovviamente l'Onu sapeva tutto dato che questi crimini avvenivano sotto la sua giurisdizione, sapeva da almeno il 2003. Hashim Tachi, responsabile di questi eccidi ben occultati dagli occidentali pacifinti, invece di subire un processo (evidentemente il mondo democratico li organizza solo per le finte stragi) ha potuto tranquillamente ricandidarsi nelle elezioni del 2011.
L'Iraq è stato distrutto, reo di possedere armi di distruzione di massa mai rinvenute. Chi mosse quelle accuse gode della piena libertà. Il popolo iracheno ora è ostaggio di bande di criminali ed i responsabili indossano l'aureola per aver portato la democrazia.

L'Afganistan è stato invaso a seguito dell'autoattentato dell'11/9 e consegnato ai signori della guerra con il ruolo di iniettare oppio nel circuito bancario statunitense e mondiale.

In Libia, i "ribelli" sostenuti dalla Nato, denunciati da una controinformazione non asservita all'impero come estremisti razzisti salafiti e wahabiti si sono "adirati" a causa di uno strano filmino, offensivo per i musulmani. Un gioco fin troppo facile. Ora i signori politically correct si indignano, ma quando quella "gentaglia che sostiene i dittatori" denunciava la natura di questi ribelli spacciati per angeli della democrazia hanno pensato bene di prodigarsi per mettere a tacere quelle voci scorrette.

Mentre si "liberava" la Libia, la Francia non ha disdegnato  di bombardare anche la Costa d'Avorio, commettendo un orrendo e terribile genocidio. Tutto sotto gli occhi dell'Onu che deve aver ritenuto questo crimine un effetto collaterale di un diritto naturale acquisito del colonizzatore francese. E la società antirazzista che si eleva a moralizzatore planetario per conto del Pentagono si è ben guardata dal denuciare o manifestare contro il massacro del popolo ivoriano. Ma non risparmia oggi giudizi tanto aggressivi quanto infondati contro l'unico quotidiano che ne aveva dato notizia, Rinascita.

Onu, Nato Ue sono stati gli artefici di questi genocidi ed altri gravissimi crimini che per brevità non ho elencato. A distanza di anni oltretutto ammettono il loro ruolo in tali accadimenti, tanto nessuno paga, né tanto meno qualcuno carezza l'idea di chiedere le teste dei responsabili. Oltretutto, perché dovrebbero? I pacifinti sono lì apposta per insabbiare e censurare ogni prova delle menzogne contenute fra le pieghe della verità ufficiale.

Questi organi di sterminio hanno perso ogni credibilità, EPPURE ancora oggi i luridi servetti FALSI antagonisti antiimperialisti di facciata diffondono come il verbo la propaganda pro bellica in nome della democrazia.
Questo pulpito ora PRETENDE di schedare (ma non era una pratica "fascista"?) organizzatori e partecipanti della manifestazione in favore della Siria indetta per il prossimo 20 settembre.  Ora, chi sono costoro per permettersi di giudicare chi si reca in piazza per esprimere solidarietà al popolo siriano? 

Durante queste "nobili" operazioni, il mondo cosiddetto pacifista, quello di sinistra (qualifica che per antonomasia sottende purezza e nobiltà d'animo anche qualora non se ne riscontri traccia) hanno sponsorizzato le operazioni Nato. C'era da liberare un popolo di qua, un pò di democrazia per le donne di là, un "dittatore" di cui sbarazzarsi altrove.
Consiglio la lettura dell'ottimo Cedolin La vera arma di distruzione di massa è la democrazia
Nonostante ciò, le persone "perbene" devono per forza manifestarsi di sinistra, per evitare di essere schedati e ritenuti indegni del diritto di espressione. Essi sono il Tribunale del pensiero, legittimato all'intolleranza contro chiunque non si professi di sinistra e in virtù di un cortocircuito logico al limite della demenzialità è destinato a venire catalogato come intollerante.

Qualcuno riconosce le colpe di questa sinistra che tutto è fuorché per la pace, MA, molto ipocritamente la ritiene comunque l'unica degna di rappresentare i popoli oppressi. Già, peccato sia schierata con il carnefice, dettaglio trascurabile a quanto pare. Allora che si fa? Si denigra chi smaschera la loro coscienza sporca di sangue.

Ora, questi luridi individui, dopo aver prestato servizio per la distruzione della Libia (ultima della serie) OSANO ergersi nuovamente ad angeli del bene e stilano la lista dei buoni e dei cattivi che si recano in piazza A SOSTENERE IL POPOLO SIRIANO CHE, purtroppo per loro che amano imporre la propria verità, è fedele a Bashar Al Assad.

5 commenti:

  1. Niente di nuovo al fronte. In questi mesi non è la prima voce che si schiera "a sorpresa" dalla parte dell'aggressore.
    Del resto il mondo sinistroide e pacifinto da sempre è a fianco degli USA, di fatto quando non nelle intenzioni.

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutta colpa di Grimaldi che è un giudeo sionista imparentato con la famiglia Grimaldi di Montecarlo che è serva della grande finanza mondiale.

      Fù lo stesso principe Ranieri suo zio di secondo grado a raccomandarlo in RAI per fare il giornalista. Una vergogna.

      Meno male che quest’infiltrato del mossad si è allontanato da solo.

      Elimina
  2. sì infatti luca, a me sta gente ricorda tanto i sayanim (agenti dormienti del Mossad). Altrimenti non comprendo assolutamente la necessità di fare vedere chi ce l'ha più lungo intimando addirittura agli altri di allontanarsi dalle piazze.
    Vedi qui
    http://www.contropiano.org/it/component/k2/item/11245-gi%C3%B9-le-mani-dalla-siria-fuori-i-fascisti-dalle-mobilitazioni-antimperialiste

    E' grazie a queste quinte colonne che siamo diventati una colonia da strapazzo e ora fanno gli antiimperialisti?
    Roba da nobel all'ipocrisia

    Se fossero genuinamente interessati alla causa antiimperialista NON si esibirebbero in schedature e "competizioni" solo per la visibilità.
    Da queste persone non ammetto giudizi di moralità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  3. Ma scusa perchè hai al sigla notav e poi vai con i fascisti cioe vabbe che ormai vi dite tutti.e notav quando neanche sapete come fatta la Valle se non per venire a sproradiche apparizzioni da perfetti sconosciuti .e magari con la digos. Detto questo ma spiegatemi il problema . Grimaldi ha scritto le sue ragioni contro chi parlera' a Roma e pensate sia unico ???? .Infine voi dovete mettervi nella testa che i movimenti hanno radicato antifascismo ed internazionalismo -antimperialismo in ottica di classe .A Milano ci sara' chi a favore di Assad chi no a Roma ci saranno i leccaculo di Assad che butta bombe sui palestinesi del campo profughi di YARMOUK .Provate smentirlo come gia da assasini.e fate. Io non sementisco mica i crimini dei Ribelli .Dunque Grimaldi rivendica la piazza antifascista e così saraì i ratti neri che si ritrovino pure a Roma pastrocchiarsi ...... Voi che siete ne carne ne pesce invece mi chiedo che cavolo volete e da chi???? . Avete una minima idea cosa siano i movimenti oppure siete fermi fare gli insegnanti parassiti coi soldi pubblici nelle scuole mettere voti mentre vi sbeffeggiano ? .La realta' voi lontana ma fatevene una ragione SIRIA LIBERA , LAICA ,ANTIFASCISTA .

    Corsaro .

    RispondiElimina