venerdì 13 aprile 2012

Il Fondo Monetario Internazionale ci augura la morte, senza che ci sia nulla di personale ma semplicemente per fa quadrare i conti ovviamente.
Si vive troppo a lungo, il che comporta degli esborsi notevoli che gravano sul bilancio statale. Non importa se la maggioranza dei pensionati prende pochi spicci rispetto a quanto ha versato in decenni di contributi. L'entità delle somme erogate come pensione sono un insulto ai diritti umani, sono una negazione ad una vita dignitosa, quale dovrebbe essere garantita da quella cartastraccia chiamata Costituzione. Non importa se i contributi versati da milioni di lavoratori che muoiono prima di raggiungere l'età pensionabile o poco dopo averla maturata vengono requisiti e certo non devoluti alle famiglie. 
Il FMI non si domanda quanti pensionati a 250 euro al mese potrebbero beneficiare di un aumento, se solo venissero decurtati i vitalizi da faraoni dei vari Napolitano, Mastrapasqua, ex senatori e parlamentari, giudici, unitamente agli innumerevoli consiglieri che presiedono anche trenta poltrone contemporaneamente, come emerso da L'Inkiesta.
Il FMI non si pone il problema di come attraverso quell'elemosina sia assolutamente impossibile sopravvivere, pagare cure e medicine, quando non la retta di un ospizio, unitamente anche all'Imu sulla prima casa che per estorcere ulteriore denaro il regime Monti configura come seconda.

Il FMI mi dovrebbe spiegare come la Germania, la Danimarca, i paesi scandinavi riescano a godere di una potente economia pur avendo un
welfare invidiabile e realmente equo, ma il FMI è occupato ad augurare la morte agli italiani e chiunque capiti sotto la sua "tutela". Ecco un esempio di welfare in Germania “Le dico solo questo, una donna tedesca disoccupata, sola, con tre figli e un affitto di 500 euro, riceve dallo stato 1850 euro al mese. L’affitto nel caso specifico è basso, ma lo stato si impegna a pagare un affitto medio, quindi questa signora potrebbe avere di più in relazione all’affitto da pagare. Lo stato paga poi il riscaldamento e l’acqua calda” Tratto da I lupi di Einstein

Cosa succede ad una donna o uomo o coppia con figli che perdono il lavoro?
Lo sappiamo, arrivano i servizi sociali per sequestrare i figli se minori ed i genitori possono accomodarsi sulle panchine nei parchi all'addiaccio, sempre che non decidano di passare a miglior vita per la gioia del FMI.

Sarà molto lieto il FMI di sapere che in Italia ci sono 4 mila suicidi l'anno, di cui mille per ragioni economiche, che vi siano 3 suicidi al giorno, ieri un imprenditore agricolo trevigiano, un artigiano 27enne di Arezzo, perseguitato da Equitalia ed oggi è il turno di un uomo di 42 anni che lascia moglie e figlia 13enne. Si augura e spera il FMI che i titolari e dipendenti delle 50 mila aziende agricole sparite per fallimento nel 2011 insieme alle 11.615 degli altri settori seguano l'esempio?

Una nazione con un minimo di dignità e di amor proprio si sarebbe già recata nelle sedi del FMI, impegnandosi nella lotta contro parassiti come questi.
Che bei risultati per vantare tanta competenza, servivano tanti titoli e masters per conseguire questi "successi"? Siamo circondati da tanti luminari, si riuniscono nei Bilderbergers, nei G20, G8, nel WEF, all'Ecofin e questi sono i "miracoli" ottenuti da codesti figuri?

E la Sig.ra Marcegaglia, che come tutti i suoi predecessori ha fatto solo del lobbying finalizzato ad avere sempre più regalie, rovinando generazioni intere nel nome della flessibilità, della competitività e della produttività, non proferisce parola?

Secondo i loro tanto sbandierati metodi meritocratici, cosa dovremmo farne di una siffatta classe manageriale che a fronte di immensi sconti e sgravi fiscali che peraltro aggravano i conti pubblici, ottiene un crollo della produzione industriale del 6,8% su base annua?

Ma purtroppo l'italiano ancora subisce passivo questa specie di classe politica e regime di tecnici  che fa rimpiangere la vecchia nobiltà.



Perché non morite? Da Freenfo


Un consiglio per il FMI, se gli italiani non si sbrigano a togliersi di mezzo potrà sempre consigliare agli onorevoli italiani di acquistare il nuovo virus ad alto potenziale letale, abbia solo un pò di pazienza, la scienza sta lavorando per voi.

5 commenti:

  1. Comincio a pensare che tutti questi suicidi siano stati minuziosamente pianificati...
    ;(

    RispondiElimina
  2. Mi chiedo cosa possiamo fare subito

    RispondiElimina
  3. già, Alba, lo sospetto anch'io.Prima ci tolgono tutto quello che abbiamo costruito, poi una volta in mutande ci usano come carne fresca da usare per gli appetiti degli investitori internazionali ai quali ogni paese sarà libero di offrire la sua "mercanzia" di carne a prezzo più conveniente di un altro.

    Alessandro siamo in un momento di totale degenerazione di questo modello impostato sul consuma-cresci (una volta) - crepa, ora c'è solo il crepa.

    O accogliamo il suggerimento di Monti di trasferirsi altrove, o ricostruiamo delle piccole comunità di auto produzione e scambio.Non ne vedo altra strada, ogni porta aperta lasciata a questi sciacalli mostri speculatori banchieri è un pericolo mortale...

    Non è facile perché si tratta di riconoscere che siamo stati ingannati dal motto "più lavori, più starai bene" ed avere il coraggio di intraprendere strade completamente opposte....

    un salutone
    Barbara

    RispondiElimina
  4. La mia paura è che quando il collare a strozzo sringerà sul serio ci sarà un drammatico risveglio dal sonno ipnotico.indotto da parte del popolo allora si che vedremo suicidi di massa, tutti i mezzi sono buoni per la depopulation.

    Buona serata Barbara

    RispondiElimina
  5. ma perchè pensare sempre al suicidio, non si ha un minimo di istinto di sopravvivenza?...se il predone ti entra in casa con la volontà dichiarata di rubarti tutto (equitalia?), stuprarti la famiglia (lobbyes farmaceutiche?) e farti secco (autolesionismo indotto?) e tu avessi un coltello di 30 cm in pugno, te lo infileresti in pancia o penseresti ad un atto di pura dignità? i mezzi ci sono x reagire; togliere i soldi dalle banche, comperare a km 0 da produttori locali, pensare all'approvvigionamento energetico alternativo, soprattutto accontentarsi...se ancora nn si fosse compreso è scoppiata una guerra e nella guerra si muore...o si sopravvive

    RispondiElimina