mercoledì 27 luglio 2011

Panni sporchi. Il segreto tossico dietro l'industria tessile

Pubblicazione - 13 luglio, 2011
Con questo estratto del report "Dirty Laundry: Unravelling the corporate connections to industrial water pollution in China" denunciamo il problema dell'inquinamento dei fiumi cinesi causato dagli scarichi tossici dell'industria tessile.

Nostre ricerche hanno rivelato il legame commerciale fra i proprietari di due complessi industriali cinesi del tessile - lo Youngor Textile Complex e il Well Dyeing Factory Limited - di cui è stato esaminato l'impatto degli scarichi nei fiumi e marche sportive nazionali e internazionali, tra cui Abercrombie & Fitch, Adidas, Bauer Hockey, Calvin Klein, Converse, Cortefiel, H&M, Lacoste, Li Ning, Meters/bonwe, Nike, Phillips-Van Heusen Corporation (PVH Corp), Puma e Youngor. Leggi il rapporto.

In Toscana, ad oggi risulta che l'86% dei lavoratori su 194 controllati non è in regola, fonte Altra Città,immagino con quale solerzia, sia nel passato che oggi, venga posta l'attenzione alla tutela dell'ambiente.

Barbara

2 commenti:

  1. Stiamo lavorando in sintonia!

    RispondiElimina
  2. hi hi veramente...vedi che se ci allineamo tutti possiamo essere una forza?

    Un abbraccio a te!

    RispondiElimina